Paganelli: “Inaccettabile attacco di Monsignor Peric contro Medjugorje. Papa Francesco non si lasci condizionare”

0
694

Agenpress – Monta la polemica dopo l’articolo pubblicato, due giorni fa, dal Vescovo di Mostar, Monsignor Ratko Peric, intitolato:  «Le “apparizioni” dei primi sette giorni a Medjugorje»  e l’intervento di Paolo Brosio in difesa, della testimonianza dei veggenti, del noto villaggio dell’Erzegovina.

Marco Paganelli, autore del libro, edito da Echos, intitolato: “Medjugorje, l’inchiesta: aspettando il giudizio di Papa Francesco” concorda col noto cronista: “Ha ragione Brosio quando dice che il Vescovo di Mostar, da cui dipende la parrocchia di San Giacomo, Ratko Peric, vuole costringere Papa Francesco a esprimere un giudizio negativo sul fenomeno delle apparizioni e impedire ai fedeli di recarsi sul posto per pregare.

Mi auguro che il Santo Padre – prosegue – non si lasci condizionare da questi spregevoli, quanto diabolici, attacchi contro il suo Ministero di successore di Pietro. E’ necessario che consideri, infatti, come veritiera esclusivamente la documentazione, che ha analizzato, redatta dalla Commissione guidata dal Cardinale Camillo Ruini e quanto gli verrà reso noto dal suo inviato a Medjugorje, Monsignor Hoser, sulle esigenze dei pellegrini che vi si recano.

Come ho sottolineato nel mio libro “Medjugorje, l’inchiesta: aspettando il giudizio di Papa Francesco”, citando un’ampia documentazione,  la Santa Sede non ha mai condannato il fenomeno in corso dal 1981, nonostante lo scetticismo del Vescovo locale, in quanto ha prodotto frutti in piena sintonia con la Tradizione cristiana”.

Commenti