Festa della donna. Confeuro. Tutti i giorni una mimosa

0
352

Agenpress – L’8 Marzo è solo una ricorrenza, ma la festa della donna dovrebbe essere tutti i giorni. Chi lavora in agricoltura conosce perfettamente il valore determinato dal mondo femminile all’interno della filiera agroalimentare e non si accontenta di onorare questo prezioso contributo con una mimosa all’anno.

Le istituzioni, che in giornate come queste ripetono ciclicamente le stesse parole vuote di ogni anno, dovrebbero fare molto di più. Noi come Confeuro siamo onorati di avere tra i nostri associati e i nostri quadri dirigenti una nutrita presenza femminile e riconosciamo ogni giorno il loro valore all’interno dell’organizzazione.

Il crescere delle imprese femminili (nel 2010 erano il 31% e la tendenza è in costante aumento) conferma l’importanza della conduzione “rosa”, soprattutto per le PMI e gli agriturismi. Va inoltre sottolineato che la presenza delle donne nel primario rappresenta un chiaro segno di rinnovamento da parte del settore, evidentemente molto più incline al cambiamento di quanto non si dica. Le cose da fare per riconoscere il fondamentale ruolo svolto dalle donne nel Paese pero’ sono ancora tante; e non basta un giorno all’anno per ricordarle

Commenti