Le associazioni chiedono al Ministro Fedeli di istituire una consulta sul bullismo e cyberbullismo al Miur

0
166

Agenpress. Signora Ministra,

Ci pregiamo sottoporre alla Sua autorevole attenzione una situazione alquanto critica che da anni purtroppo ci impedisce di apportare il nostro contributo concreto di idee, proposte migliorative e progetti al processo di crescita e di confronto tra l’Istituzione da Lei rappresentata e le numerose associazioni di cittadini, professionisti della comunicazione ed esperti per modificare l’approccio etico alla quotidianità, per stimolare un dialogo costruttivo ed una presa di coscienza su un fenomeno degenerativo della nostra società ,quello del bullismo e del cyber- bullismo , che sta assumendo sempre più vaste proporzioni, in particolare tra le giovani generazioni. . La connotazione aggressiva e violenta , la mancanza di rispetto della dignità dell’individuo e delle regole, un profondo disagio sociale alimentati da un utilizzo distorto della rete e delle nuove tecnologie alla base di questo preoccupante fenomeno, stanno minando la legalità ed i codici di comportamento della società civile.

Anche se in Italia esistono centinaia di associazioni, l’ invito caloroso che Le rivolgiamo è proprio quello di ascoltare le proposte e valutare conseguentemente i progetti realizzati da associazioni che già collaborano con importanti istituzioni a livello locale e nazionale, avendo altresì ottenuto patrocini istituzionali ed alcuni anche la medaglia del Presidente della Repubblica per le progettualità realizzate che hanno visto sempre il coinvolgimento attivo degli studenti.

Nonostante i nostri reiterati tentativi di avviare con il MIUR un confronto ed un’analisi approfondita su questa scottante tematica grazie ad un osservatorio privilegiato sul campo, ad oggi tuttavia non è stato dato alcuno spazio alle nostre richieste in tal senso .

Date queste premesse il nostro invito è di istituire un tavolo tecnico di consultazione o Consulta sul bullismo presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca , così da poter rendere concreto un reale confronto tra istituzioni e mondo dell’associazionismo su importanti tematiche quali il bullismo ed il cyber-bullismo.

Il CENTRO NAZIONALE CONTRO il BULLISMO – BULLI STOP è stato il primo ad istituire nel 2014 la GIORNATA NAZIONALE GIOVANI UNITI CONTRO IL BULLISMO

L’importanza e l’attualità delle tematiche, l’impegno delle nostre associazioni per sostenere il diritto alla legalità ed al rispetto per una società più equa e solidale , la necessità di contrastare il dilagare del fenomeno, ci lasciano confidare che il Signor Ministro vorrà accordare alla presente richiesta benevola attenzione.

Nel ringraziarLa fin d’ora, in attesa di un incontro a breve, La preghiamo Onorevole Ministra, di voler gradire i nostri migliori saluti

Associazioni Proponenti:

FUTURE IS NOW Associazione Culturale Studentesca

VIVERE DA SPORTIVI: A SCUOLA DI FAIR-PLAY

CENTRO NAZIONALE CONTRO IL BULLISMO-BULLI STOP

Commenti