Minzolini. Brunetta (FI). Legge Severino sbagliata. Ora hanno paura della riabilitazione di Berlusconi

0
183

Agenpress – “La legge Severino è una legge sbagliata, incostituzionale, usata come una clava solo per colpire Silvio Berlusconi, e il voto di qualche giorno fa a Palazzo Madama sulla decadenza del senatore Minzolini lo dimostra”.

E’ quanto afferma Renato Brunetta, capogruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati.

“L’hanno capito tutti. L’hanno capito anche numerosi esponenti del Partito democratico che hanno votato secondo coscienza (tra voti pro Minzolini e assenze tattiche quasi metà gruppo dem al Senato). Ma la paura di veder riabilitato completamente Silvio Berlusconi fa fare passi falsi enormi.

Oggi Graziano Delrio in un’intervista a ‘la Repubblica’ dice che non avrebbe lasciato libertà di coscienza, e ieri Matteo Renzi, che non ha più alcun titolo ufficiale per parlare, ha fatto uscire (tramite la sua portavoce al ‘Corriere della Sera’, Maria Teresa Meli) la stessa tesi attraverso un retroscena giornalistico”.

“Renzi e i suoi non sanno più a cosa appigliarsi, si sentono mancare la terra sotto i piedi, perché sanno che gli italiani alle prossime elezioni presenteranno alla sinistra un conto salatissimo da pagare”, aggiunge Brunetta.

“Opportunismo da parte di Renzi e opportunosmo da parte di Delrio, il tutto finalizzato al posizionamento a sinistra in vista della battaglia congressuale del Pd. Ricordiamo tutti l’insopportabile ‘game over’ di Renzi quando nel 2013 Berlusconi venne violentemente estromesso dal Senato. Ecco, la tardiva e poco credibile presa di posizione odierna di Delrio ha lo stesso acre sapore.

Ma la loro strategia volta solo a screditare e ad insinuare dubbi non produrrà alcun risultato. E il centrodestra guidato da Silvio Berlusconi, pienamente in campo e riabilitato dopo le ingiustizie subite, salverà l’Italia dalla loro miopia”, conclude Brunetta

Commenti