Inter divisa sulla scelta dell’allenatore, Suning deciderà presto tra tre candidati

0
481

Agenpress. Saranno 15 giorni lunghi i prossimi in casa Inter. La sosta per gli impegni delle Nazionali è da tempo stata cerchiata dalle alte sfere nerazzurre come il momento giusto per tiare le somme e decidere.
C’è ancora una stagione da portare al termine nel miglior modo possibile ma soprattutto c’è la prossima da programmare. Suning metterà presto le basi su cui far nascere il progetto Inter dei prossimi anni, la prima pietra sarà la scelta dell’allenatore.
All’interno del club ci sono tre scuole di pensiero, tre ‘candidature’ al vaglio di Zhang e soci tra cui scegliere.

Il primo candidato alla panchina dell’Inter è Diego Pablo Simeone, soprattutto perché è l’uomo di Javier Zanetti, certamente il dirigente più fidato di Suning in questo momento all’interno del club.
Il Cholo parla con l’Inter almeno da un anno, se non di più. I contatti con Zanetti sono continui come i suoi viaggi a Milano, solo di facciata giustificati con la presenza nel nostro paese di Giovanni, suo figlio ed attaccante del Genoa.
Simeone aspetta una chiamata dall’Inter nei prossimi giorni, magari già durante l’attuale sosta per le nazionali, per mettere su carta quanto già programmato a voce. In più Suning, nel caso scelga il Cholo dovrà poi andare a discutere la sua ‘liberazione’ con l’Atletico Madrid che tradotto significa trattare un paio di acquisti con i Colchoneros.

Il secondo candidato alla panchina dell’Inter è Antonio Conte. Dietro la candidatura dell’attuale tecnico del Chelsea c’è soprattutto un uomo all’interno dell’Inter, Massimo Moratti. Le consultazioni, riconducibili a solo semplici sondaggi con il suo entourage, con Conte sono figlie della stima dell’ex patron nei suoi confronti. In aggiunta va detto che Moratti non è certamente un fans di Simeone, anche per questo ha caldeggiato la pista che porta all’ex Juve in modo da consegnare a Suning un candidato di pari caratura al Cholo.
In tutto ciò l’impressione è che Conte non abbia mai davvero pensato di lasciare il Chelsea per l’Inter. Al contrario abbia sfruttato le notizie fuori uscite per rafforzare la sua posizione ai Blues.

Nessuna speranza quindi per Pioli di restare all’Inter? Non proprio. L’attuale allenatore nerazzurro fu ingaggiato da Suning ben coscio di non aver molte chance di restare oltre il termine dell’attuale stagione.
I risultati ottenuti sono ottimi ed apprezzati da Zhang e soci, detto ciò sin dal suo arrivo il progetto futuro dei cinesi sull’Inter era chiaro e non lo vedeva coinvolto.
Difficile pensare ad un deragliamento della linea tracciata ai tempi. Da registrare però c’è il rapporto forte instaurato da Pioli con i giocatori, soprattutto con quelli più influenti. Icardi e soci hanno già esternato la loro voglia di proseguire con Pioli alla proprietà. Vedremo se questo aspetto verrà tenuto in considerazione o no da Mr. Zhang.

fonte (www.mondo-inter.it)

Commenti