Minzolini: Giovanardi (IDEA popolo e libertà): “Il Senato ha dato lezione di moralità a gerarchi fanatici”

0
223

Agenpress. In un articolo comparso sul quotidiano on line l’Occidentale il sen. Carlo Giovanardi, membro della Giunta elezioni e immunità del Senato, attacca i gerarchi pentastellati Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio per le violente dichiarazioni rilasciate dopo il voto del Senato su Augusto Minzolini

Giovanardi sostiene, riferendosi anche al ministro Graziano del Rio, che ha criticato la libertà di coscienza concessa ai  senatori del PD, che soltanto una concezione filosofica autoritaria  dello Stato può contestare la libertà di coscienza di fronte a situazioni  moralmente  inaccettabili, ricordando come  ad esempio le leggi razziali furono osannate in Italia da torme di intellettuali e giornalisti plaudenti,  mentre furono pochissimi gli insegnanti che si ribellarono, rifiutandosi per esempio di espellere i bambini ebrei  da tutte le scuole del Regno, secondo i Di Maio e i Di Battista dell’epoca non grandi italiani ma criminali  da esporre al pubblico ludibrio perché non rispettavano scrupolosamente la legge in vigore, controfirmata dal Re, come fece più del 90% degli italiani.

Giovanardi conclude rendendo omaggio al coraggio non tanto dei senatori dell’opposizione di Centro Destra, per i quali anzi poteva nascere qualche problema se votavano contro l’ordine del giorno che garantiva a Minzolini la permanenza in Parlamento e  neppure di quei sepolcri imbiancati che si sono rifugiati nell’astensione, spiegando però che comunque al Senato vale come voto contrario e neppure degli ignavi assenti ingiustificati al voto, che si sono rimessi alla coscienza degli altri, ma di quei senatori della maggioranza che hanno votato sì, dando una bella lezione a tutti quelli che pensano si debba applicare una terribile ed umiliante sanzione ad un collega che non la merita, per piccole miserabili convenienze di parte o fanatica soggezione ad una idea astratta di legalità.

Commenti