VII edizione Focus PMI: “Efficienza della giustizia come valore dell’impresa”

0
326

Agenpress. Con il riconoscimento della Medaglia d’oro della Presidenza della Repubblica, e con il Patrocinio del Ministero della Giustizia e della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bologna si avvia a presentare la sua settima edizione il Focus PMI, l’Osservatorio sulle Piccole e Medie Imprese organizzato dallo Studio LS Lexjus Sinacta in collaborazione con l’Istituto Guglielmo Tagliacarne (Fondazione di Unioncamere per la promozione della cultura economica).

Giovedì 30 marzo 2017 nella splendida cornice del Salone dalla Banca di Bologna all’interno di Palazzo De’ Toschi di Bologna, sul tema “Efficienza della giustizia come valore dell’impresa” saranno numerosi i relatori che approfondiranno le questioni legali ed economiche legate ai rapporti tra Piccole e medie imprese e Pubblica Amministrazione.
Il programma definitivo della giornata di lavori, che inizierà alle ore 9,30 con i saluti del Sindaco di Bologna Virginio Merola, prevede infatti la straordinaria partecipazione del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, Alberto Baban (Piccola Industria Confindustria), Mauro Frangi (Cooperfidi Italia), Mauro Lusetti (Legacoop Nazionale), Enrico Postacchini (Confcommercio Imprese per l’Italia), Beniamino Quintieri (SACE), Sergio Silvestrini (CNA) e Giorgio Tabellini  (Camera di Commercio di Bologna).

A coordinare la tavola rotonda sarà il giornalista Eugenio Occorsio mentre i partners LS Lexjus Sinacta Gianluigi Serafini e Vincenzo Urbini introdurranno la presentazione dell’anteprima della ricerca 2017 dell’Istituto Guglielmo Tagliacarne sull’argomento trattato e gli interventi di Magda Bianco (Banca d’ Italia),  Fabio Florini (Tribunale di Bologna) e Francesco Vella (Università di Bologna) sul ruolo e l’importanza della specializzazione del giudice.

Lo studio realizzato dall’Istituto Tagliacarne, presentato in anteprima proprio al Focus 2017, mirerà a fotografare il “sentiment” delle PMI italiane sulla “efficienza della Giustizia” in termini di valore o di disvalore economico per il mondo delle imprese. Attraverso un sondaggio compiuto con metodo C.A.T.I. (somministrazione telefonica) e un questionario modulare d’indagine su un campione di 1000 intervistati, scelto tra imprenditori appartenenti alle PMI italiane attive al 31 dicembre 2016 (spesso estratti in modo casuale, ma classificati secondo un Macro-Settore o una Macro-Regione), verrà esaminato quanto l’amministrazione della Giustizia nel nostro Paese incida in termini economici sulle aziende, dando spazio ad eventuali proposte per possibili riforme della macchina economico-giudiziaria.

In tal senso si procederà a fotografare in dettaglio il punto di vista degli imprenditori sull’attuale situazione della Giustizia in Italia e sui risvolti economici della stessa per le imprese, indagando su linee di intervento efficaci per ridurre costi e oneri per le PMI in tema di Giustizia amministrativa, tributaria e civile.

Commenti