Unione Naz. Consumatori su ddl concorrenza: maggior tutela fino al mercato libero

0
400

Agenpress. Per il relatore del ddl Concorrenza, Salvatore Tomaselli, durante la sua relazione all’Aula di Palazzo Madama, nel settore dell’energia il servizio di maggior tutela è un regime transitorio e non è quindi facoltativo che Parlamento e Governo decidano di superarlo.

“Il regime di maggior tutela si potrà superare, ma solo quando si sarà creato un mercato libero e non fino a quando il primo operatore dell’energia elettrica, come attestato nell’ultima relazione annuale dell’Authority, controlla il 73,8% dell’energia consumata dalle famiglie ed i primi cinque operatori detengono l’87,8% del settore domestico. Non va meglio nel settore del gas, dove i primi tre gruppi controllano il 44,8% del mercato” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Non si può creare il mercato sulle tasche e sulla pelle delle famiglie che finirebbero per pagare di più di quanto pagato finora, come dimostrato dall’ultimo monitoraggio dell’Authority, secondo il quale  la spesa sostenuta dai clienti domestici sul mercato libero si attesta su valori mediamente più elevati rispetto a quelli nei regimi di tutela” conclude Dona.

Commenti