Industria: a febbraio, su base annua, fatturato +4,6% e ordini +7,8%

0
271

Agenpress. Secondo i dati resi noti oggi dall’Istat, a febbraio il fatturato dell’industria, corretto per gli effetti di calendario, sale su base annua del 4,6% (+2% su base mensile), mentre per gli ordinativi totali l’indice grezzo segna un aumento del 7,8% (+5,3% rispetto a febbraio 2017).

“Ottima notizia. Un dato indubbiamente positivo. Per quanto riguarda gli ordinativi, comunque, è il mercato estero a spiccare il volo, con un +17,8%, mentre il mercato interno è ancora agli zero virgola. Persiste, quindi, anche se attenuato, il problema che abbiamo avuto in tutti gli anni della crisi: a salvare le industrie italiane è stato il mercato estero. Dal 2007 al 2016 gli ordinativi interni sono crollati del 25,6%, un quarto, mentre il fatturato interno è sceso del 19%. Il mercato estero, invece, ha registrato un andamento positivo: +2,9% gli ordinativi ed un consistente +11,5% il fatturato” dichiara Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Secondo lo studio dell’associazione di consumatori, dal 2007 al 2016, il fatturato totale è calato del 10,5%, mentre gli ordinativi si sono ridotti del 15,6%.

“La strada da percorrere per tornare ai valori precrisi, insomma, è ancora lunga. E’ evidente che ridurre la pressione fiscale alle imprese è come dare un antipiretico a chi ha un’infezione: abbassa la febbre ma non guarisce. Serve un antibiotico, ossia far ripartire il mercato interno, ridando capacità di spesa alle famiglie italiane. Solo così la domanda interna troverà nuovo slancio e le industrie non si salveranno solo grazie alle esportazioni” conclude Dona.

 

Tabella1: Indice dei nuovi ordinativi dei prodotti industriali (base 2010 = 100), dati grezzi

Anno

Ordinativi

2007

media

2016

media

Differenza %

2016/2007

Totali 118,6 100 -15,6
Interni 120,3 89,5 -25,6
Esteri 115,7 119 +2,9

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su elaborazione dati Istat

 

Tabella2: Indice del fatturato, totale industrie escluse costruzioni (base 2010 = 100)

Dati corretti per gli effetti di calendario

Anno

Fatturato

2007

media

2016

media

Differenza %

2016/2007

Totale 111,2 99,5 -10,5
Interno 112,2 90,9 -19
Estero 108,9 121,4 +11,5

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su elaborazione dati Istat

Commenti