Parigi. Halter, i terroristi vogliono che vinca Le Pen. Salvini. “Siamo alla follia”

0
233

Agenpress –  “Le Pen vincerà sicuramente il primo turno, come presupponevano i sondaggi, ma al ballottaggio cadrà. Perché le nuove generazioni non lo permetteranno, come voi italiani siamo vaccinati contro il fascismo e soprattutto la Francia non è ancora diventata così razzista per permettere questo. Ma attenzione, potrebbe diventarlo se non agiamo in fretta e di conseguenza”.

E’ quanto ha detto Marek Halter, uno dei maggiori intellettuali francesi, all’attentato di ieri a Parigi, in un’intervista a Repubblica.

“I terroristi vogliono far vincere Marine Le Pen. Ma né i terroristi né Le Pen alla fine vinceranno. La leader del Front National è idealmente il loro cavallo di Troia per infiltrare nella società francese l’odio, l’intolleranza, il razzismo”.

Parole che hanno suscitato le reazioni di Matteo Salvini, leader della Lega Nord.  “Siamo alla follia. Alcuni giornalisti italiani sono più preoccupati dell’eventuale favore, secondo me inesistente, a Marine Le Pen che non per il poliziotto morto e per la Francia nel terrore”.

“Addirittura leggevo stamattina che l’Isis sceglie la Le Pen. Abbiamo una classe giornalistica squallida e imbarazzante da questo punto di vista. Pensare che l’Isis scelga Marine le Pen è veramente da ricovero coatto e da trattamento sanitario obbligatorio. Se milioni di francesi la sceglieranno è per i problemi di lavoro, per i problemi sociali, per i problemi causati da questa Europa”.

“Tornando a casa nostra – ha poi continuato il leader del Carroccio – prevenire ed escludere il rischio è impossibile. Io sottolineo ciò che il governo italiano non sta facendo: diecimila sbarchi in quattro giorni senza alcun tipo di controllo reale. Chi mi garantisce che tra queste diecimila persone non ci siano malintenzionati? Limitare gli sbarchi sarebbe una precondizione per garantire un po’ di sicurezza in più”.

Commenti