Giro d’Italia 2017. Corposo impegno del volontariato di Protezione Civile in Abruzzo

0
530

Agenpress – Oltre 250 volontari della Protezione Civile regionale sono oggi impiegati a supporto delle forze dell’ordine per il presidio stradale della tappa abruzzese del Giro d’Italia. L’impiego corposo dei volontari è frutto della pianificazione messa a punto dal personale della sala operativa regionale congiuntamente a quello delle Prefetture e delle Questure di Pescara e Chieti, oltre che a quello dei Comuni interessati dal passaggio della carovana rosa. Il personale della sala operativa sarà inoltre presente nelle sale di coordinamento delle forze dell’ordine.

«Come sempre, anche in questa occasione – commenta il sottosegretario regionale con delega alla protezione civile Mario Mazzocca – i nostri volontari aderiscono di slancio contribuendo fattivamente alle attività che riguardano direttamente l’Abruzzo. Contiamo molto sul loro impegno e sulla loro professionalità per la riuscita della manifestazione, consapevoli dell’importanza che la stessa riveste nell’ambito del particolare momento storico che la nostra regione sta vivendo».

Per questo importante servizio di supporto alle forze dell’ordine collaboramo:

Per il 1° Settore (San Salvo-Vasto), 58 volontari, di cui: n. 15 della “Val Trigno” di San Salvo, n. 5 della “P.C. Arcobaleno”, n. 22 del “G.C. Vasto”, n. 4 del “G.C. Furci”, n. 8 del “Arci Pesca Fisa” di Lentella e n. 4 del “G.C. Tufillo”.

Per il 2° Settore (Vasto Nord-Foro Francavilla), 75 volontari, di cui: n. 15 della “P.C. Casalbordino”, n. 07 del “G.C. Torino Di Sangro”, n. 11 del “G.C. Fossacesia”, n. 17 della “Val Trigno R.S.Giovanni”, n. 11 della “Val Trigno Ortona”, n. 10 del “CNAB Ortona” e n. 4 della “P.C. Scerni”.

Per il 3° Settore (Foro Francavilla-Chieti), 31 volontari, di cui: n. 5 del “G.C. Francavilla”, n. 4 del “G.C. Fara Filiorum Petri”, n. 10 della “P.C. Montesilvano”, n. 8 della “P.C. Torrevecchia Teatina” e n. 4 della “P.C. Torrevecchia Teatina”.

Per il 4° Settore (Chieti tutto il territorio comunale), 64 volontari, di cui: n. 15 del “NOT Chieti”, n. 4 della “P.C. Frisa”, n. 8 del “CISOM Chieti”, n. 8 di “Amici del soccorso Orsogna”, n. 13 della “ANC”, n. 6 della “Teate Soccorso” e n. 10 della “Val Trigno Chieti”.

Per il 5° ed ultimo Settore (Provincia di Pescara-Provincia di Chieti-Block Haus), 98 volontari, di cui: n. 12 di “Volontari senza Frontiere”, n. 13 del “G.C. Lettomanoppello”, n. 9 della 2Anc”, n. 4 dell’Anfi, n. 13 dell’Ana Manoppello, n. 7 della PC Val Pescara, n. 10 del “G.C. Roccamorice”, n. 3 del “G.V.P.C. T.A. Cepagatti”, n. 5 del “GCVPC Castiglione a Casauria”, n. 5 della “Modavi Pe”, n. 5 di “SOS Volontariato”, n. 9 della “Misericordia Scafa”, n. 6 del “G.C.V.P.C. Alanno” e n. 4 del “NOVE Villa Celiera”.

Collaborano anche le associazioni: Unac con 8 volontari, l’Associazione nazionale VVF in congedo con 8 volontari, l’Associazione nazionale Carabinieri con 10 volontari. Rricoperte 45 postazioni con 90 volontari disponibili sul percorso e circa 10 unità tra il Coc ed il Posto medico avanzato.

Commenti