Acerbo (PRC): “9 milioni a Moretti: indecente furto legalizzato”

0
265

Agenpress. «La buonuscita di oltre 9 milioni a Mauro Moretti – dichiara Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – è purtroppo solo uno dei tanti esempi che gridano vendetta di una classe dirigente pseudo-manageriale che ha fatto a pezzi l’Italia, distruggendo e privatizzando servizi pubblici, arricchendosi alle spalle dei cittadini sempre più impoveriti.

Le loro indennità rappresentano un furto legalizzato di signori feudali legati alla politica.
Questi fanno i padroni con i soldi di tutti. Se il paese declina lo dobbiamo a questa borghesia che ha pure la faccia tosta di presentarsi come efficentista e di predicare sacrifici ai lavoratori e di invocare tagli.

Il fatto che Moretti venga dalla sinistra e dal sindacato la dice lunga su 25 anni di mutazione genetica che hanno condotto al renzismo. Un rapinatore merita più stima di questi personaggi».

Commenti