Cosenza. Arcangelo Badolati racconta: le ‘ndranghetiste dell’est

0
269

Agenpress – «le ‘ndranghetiste dell’est – profili interazionali della mafia calabrese», l’ultimo libro di Arcangelo Badolati pubblicato da L. Pellegrini Editore, sarà presentato a Cosenza, venerdì 14 luglio alle ore 20, presso Villa Rendano, in via Triglio 21. Dopo i saluti di indirizzo, l’evento vedrà gli interventi di Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, uno dei magistrati più conosciuti della DDA, da sempre impegnato in prima linea contro la ‘ndrangheta; di Giap Parini, docente universitario di sociologia; e di Attilio Sabato, giornalista e componente del consiglio nazionale dell’ordine dei giornalisti e direttore del network televisivo Teleuropa. Alla serata, condotta da Antonietta Cozza, sarà presente l’Autore.

Questo libro (184 pagine), prenotabile sul sito della casa editrice www.pellegrinieditore.com, «esamina l’evoluzione della ’ndrangheta e il persistere in tempi moderni dell’esercizio del “diritto” di faida, forma violenta di giustizia privata, che caratterizza e distingue questa organizzazione da tutte le altre consorterie criminali attive in Europa. Guardando al passato e al presente racconta, inoltre, un fenomeno mai esplorato che ha caratterizzato la storia recente della mafia più potente del mondo: il ruolo svolto, all’interno delle cosche, dalle donne provenienti dai Paesi dell’ex Cortina di Ferro. Da mogli e compagne di boss e picciotti queste donne, cresciute in contesti sociali nei quali la ’ndrangheta non ha mai messo radici, si sono trasformate in temuti “capi” o in fedeli “luogotenenti” gestendo in Calabria estorsioni, organizzando traffici di cocaina, mettendosi alla guida di aziende nate riciclando denaro frutto di attività illecite».

L’Autore: Arcangelo Badolati, laureato in Giurisprudenza, è caposervizio del quotidiano Gazzetta del Sud. Giornalista attento, scrupoloso e coraggioso è uno dei maggiori studiosi, a livello internazionale, della ‘ndrangheta e dei fenomeni di criminalità organizzata. È autore di circa 20 monografie, saggi e di innumerevoli inchieste. Una Voce libera e indipendente, che denunzia il malaffare, ed esorta i cittadini onesti a liberarsi della tirannia del potere mafioso.

Commenti