Al via la 18° edizione di FotoConfronti 2017

0
266

Agenpress. Il Club Fotografico AVIS Bibbiena EFI, insieme al CIFA – Centro Italiano della Fotografia d’Autore e alla FIAF – la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, presenta un appuntamento assolutamente da non perdere: FotoConfronti 2017 (15-16-17 settembre). La manifestazione, giunta quest’anno alla sua 18° edizione, si presenta ancora una volta con un ricco programma di eventi e di occasioni per tutti gli appassionati di fotografia.

Ad animare le celle del CIFA saranno gli Autori selezionati nelle due sezioni, “Percorsi” e “Autoedizione”, del concorso “Crediamo ai tuoi occhi 2017”. Per la sezione “Autoedizione” l’opera vincitrice è “La serra” di Carlo Panza; per la sezione “Percorsi” ha vinto il progetto “Gli orti urbani: ritorno alla terra e alla comunità” di Maria Caterina Feole. Le opere rimarranno esposte fino al 12 novembre 2017.

Punta di diamante della manifestazione sarà ancora una volta lo spazio dedicato alle lettura portfolio in occasione della quale esperti di fotografia rivestiranno il ruolo di lettori, offrendo a tutti i partecipanti un’opportunità unica per far visionare e valutare le proprie opere e concorrere al premio per il miglior portfolio 2017 all’interno del circuito FIAF “Portfolio Italia – Gran Premio Hasselblad”. I lettori di quest’ultima tappa saranno Massimo Agus, Marina Alessi, Silvano Bicocchi, Maurizio Galimberti, Enrico Genovesi, Attilio Lauria, Massimo Mazzoli, Fulvio Merlak, Lucia Miodini, Cristina Paglionico, Mario Peliti, Chiara Spat.

 L’Autore del portfolio primo classificato vincerà in premio 5 volumi della Casa Editrice Peliti Associati e il “Workshop Masterclass Hasselblad” comprensivo di soggiorno di una settimana presso il CIFA di Bibbiena; il secondo classificato vincerà 5 volumi della Casa Editrice Peliti Associati. Entrambi i finalisti parteciperanno inoltre alla selezione finale di Portfolio Italia 2017 che si terrà al CIFA sabato 25 novembre 2017.

FotoConfronti sarà arricchito, come ogni anno, dalla sezione OFF, una sezione alternativa che lascerà spazio agli Autori al di fuori della mostra ufficiale con installazioni in locali limitrofi al CIFA, tra cui Palazzo Ferri, e che sarà inaugurata venerdì 15 settembre alle ore 20:00.

Momento importante di quest’anno sarà l’incontro “Ridefinire la fotografia amatoriale”, convegno organizzato nell’ambito del programma di incontri previsti dagli Stati Generali della Fotografia indetti dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, che si terrà sabato 16 al Teatro Dovizi di Bibbiena; parteciperanno Roberto Rossi, Presidente FIAF, Daniele Bernardini, Sindaco di Bibbiena, Monica Barni, Vicepresidente Regione Toscana e Assessore alla Cultura Università e Ricerca e Lorenza Bravetta, Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale. L’incontro di Bibbiena è l’occasione per riflettere sull’importanza che in Italia assume la fotografia amatoriale e affermare che la leadership della FIAF in questo settore è giustificata dall’impegno da sempre svolto a favore della crescita culturale degli appassionati di fotografia.

Durante FotoConfronti 2017 sarà possibile visionare un estratto della mostra “Questioni di Famiglie”, esposizione che è stato possibile visitare durante l’estate al Centro Italiano della Fotografia d’Autore e che ha rappresentato un’introduzione al progetto nazionale “La Famiglia in Italia”. Ai visitatori viene offerto un modo in cui scoprire esempi di come alcuni fotografi hanno declinato il tema della famiglia, i molteplici aspetti di come questa è stata raccontata fotograficamente in passato e di come viene tuttora raccontata nel presente. Questo estratto vuole essere un’ulteriore tappa di accompagnamento verso la realizzazione del progetto nazionale che avrà il suo apice a giugno 2018 in occasione del 70° anniversario di fondazione della FIAF.

Sabato 16 settembre, alle ore 18.30, verranno infine inaugurate due nuove opere, entrambe realizzate in origine con la Polaroid, del progetto “Bibbiena Città della Fotografia”: “Claudio Bisio” di Marina Alessi (2002) e “Johnny Depp” di Maurizio Galimberti  (2003).

Tra i micro-seminari in programma nel corso della manifestazione, l’incontro con Maurizio Galimberti e la presentazione del libro “Atelier Paris”, l’incontro con Piergiorgio Branzi, il “Workshop Street Photography” con l’Ambassador Hasselblad Angelo Ferrillo e il seminario con Stefano Vigni e Grazia dell’Oro SEIPERSEI ed EMUSE – Dal self publishing all’editoria indipendente”.

Per maggiori informazioni sul festival: www.centrofotografia.org e www.fotoconfronti.it

FIAF

Fondata nel 1948 a Torino, la FIAF è un’associazione senza fini di lucro, attenta da sempre alle tendenze e alle istanze culturali della fotografia italiana, che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale. In oltre sessant’anni di storia la FIAF non ha cambiato il suo originale intento ed oggi annovera circa 5.500 associati e 550 circoli affiliati, per un totale di oltre 40.000 persone coinvolte nelle attività dell’Associazione, accomunate dalla passione per il mondo della fotografia e a cui fornisce molteplici servizi, dai più pratici mirati al sostegno alle organizzazioni a quelli rivolti alla formazione e alla crescita culturale di ogni singolo associato. www.fiaf.net

CIFA

Il Centro Italiano della Fotografia d’Autore nasce a Bibbiena, in provincia di Arezzo, per volontà della FIAF, la più importante e meglio organizzata associazione fotografica nazionale non professionale. La sua diffusione sul territorio nazionale e la sua “trasversalità” a livello sociale e culturale permettono al Centro di porsi come osservatorio privilegiato sulla fotografia. L’attività del Centro pone particolare attenzione allo studio e alla valorizzazione della fotografia italiana del periodo storico che parte dall’ultimo dopoguerra. Di fondamentale importanza è l’impegno nel campo della conservazione, inventariazione, catalogazione e riproposizione al grande pubblico del proprio patrimonio fotografico. A questo scopo sono stati approntati dei locali realizzati secondo le più recenti normative sulla conservazione del materiale fotografico e sta per partire una campagna di inventariazione e catalogazione dei fondi già acquisiti, da realizzarsi con programmi che permettono di interfacciare i dati con quelli delle altre istituzioni culturali italiane. www.centrofotografia.org

Club Fotografico AVIS Bibbiena EFI

Nato nel 1976 nell’ambito della locale sezione A.V.I.S., il Club Fotografico A.V.I.S. Bibbiena EFI, è cresciuto di anno in anno, costituendo, fino ad oggi, il punto di riferimento per tutti i fotoamatori della vallata casentinese. Decine e decine sono i soci che, nel corso di questi quarant’anni, hanno frequentato la sede del Club, situata in Via Berni a Bibbiena, e molti altri sono quelli che, grazie all’attività del Club, hanno appreso le basi dell’arte fotografica o hanno, poi, sviluppato le proprie conoscenze e la propria sensibilità fotografica, imponendosi come apprezzati fotoamatori o fotografi professionisti. Grazie all’iniziativa e al lavoro dei soci del Club, Bibbiena è divenuta negli anni un punto di riferimento per la fotografia italiana. A prova di questo costante impegno Bibbiena è stata scelta dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche per ospitare il Centro Italiano della Fotografia d’Autore, una delle cinque strutture museali italiane dedicate alla fotografia. Nei quarant’anni di vita associativa il Club si è meritatamente guadagnato l’onorificenza di Emerito della Fotografia Italiana (E.F.I.), attribuita come massimo riconoscimento dalla Federazione Italiana Associazione Fotografiche, primo club non fondatore della FIAF ad averlo ottenuto. Ha conseguito numerosi altri titoli di merito, grazie alla sua instancabile attività e alla sua capacità organizzativa in tutti gli eventi culturali, a cui è stato capace di dare vita. Nel corso di questi quarant’anni il Club bibbienese, guidato dal suo fondatore – presidente Roberto Rossi, non ha mai rinunciato ad un’azione attiva nella vita culturale casentinese, facendo sentire costantemente la sua presenza, senza pretese, e sempre con la convinzione di offrire un saldo punto di appoggio a quanti si vogliono avvicinare al mondo della fotografia amatoriale.

Club Fotografico AVIS Bibbiena

Commenti