XVI Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra

0
403

Agenpress. Si inaugura nel pomeriggio di sabato 4 novembre (ore 16) e con un doppio appuntamento la sedicesima edizione del Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra, in programma fino al 10 novembre, promosso dalla Fondazione Pro Musica e Arte Sacra.

Con quasi 700 artisti coinvolti – provenienti per questa edizione da Giappone, Stato della Città del Vaticano, Germania, Federazione Russa, Austria e Italia -, il Festival si conferma come uno degli appuntamenti più attesi e importanti delle manifestazioni dedicate alla musica sacra, capaci di richiamare l’attenzione di migliaia di spettatori che affollano i concerti, tutti a ingresso gratuito e con speciali settori per i soci sostenitori. L’evento più atteso della rassegna è il concerto che come ogni anno i Wiener Philharmoniker (orchestra in residence del festival fin dalla prima edizione) offrono alla città di Roma: quest’anno saranno l’appuntamento sarà per lunedì 6 novembre nella Basilica di San Paolo fuori le Mura con musiche di Mozart e Pergolesi.

Sede abituale dell’apertura del Festival, anche per il suo alto significato spirituale oltre che artistico, è la Basilica di San Pietro in Vaticano in cui alle ore 16 di sabato 4 novembre tornano per la quinta volta, sempre applauditi dal pubblico, i complessi giapponesi dell’Illuminart Philharmonic Orchestra con il suo Coro, diretti da Tomomi Nishimoto. «Questo è il quinto anno – precisa la direttrice giapponese – da quando, come primi Orchestra e Coro asiatici, abbiamo partecipato al Festival Internazionale di Musica e Arte Sacra. Sono grata di avere l’opportunità di partecipare anche quest’anno alla Santa Messa celebrata dal cardinale Angelo Comastri nella Basilica Papale di San Pietro in Vaticano. Il mio obiettivo per il futuro è quello di riunire i complessi artistici di vari paesi asiatici, non limitandosi solo al Giappone, cosa mai accaduta fino ad oggi, per dirigere in Vaticano. Da parte mia e di tutti i professori ringrazio il Festival per l’insostituibile sostegno che da cinque anni ci viene dato».

Prima della celebrazione eucaristica i complessi giapponesi eseguiranno dunque, come “Elevazione spirituale”, la Messa dell’Incoronazione K 317 di Mozart, con i solisti Kana Kumamoto (soprano), Takako Nogami (mezzosoprano), Yusuke Kobori (tenore) e Tsutomu Tanaka (baritono).

A seguire la celebrazione della Santa Messa presieduta dal cardinale Angelo Comastri, accompagnata dalle voci del Coro del Vicariato della Città del Vaticano – Basilica di San Pietro diretto da Temistocle Capone; chiude il suggestivo canto tradizionale cristiano giapponese dell’Orasho, nuovamente affidato alla direzione del maestro Nishimoto.

In serata, alle ore 21, ci si sposta alla Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio per il secondo appuntamento della giornata d’apertura del Festival. In programma pagine del repertorio sacro di Anton Bruckner tratte dal Requiem, dalla Messa in re minore e dal Te Deum, affidate alla bacchetta di Leo Kraemer, affezionata presenza del Festival, che dirigerà i due complessi vocali tedeschi del Palatina Klassik Vocal Ensemble e il Philharmonischer Chor an der Saar, cui si affiancherà l’Orchestra del Conservatorio Statale di Kazan proveniente dalla Federazione Russa. Solisti Susanne Bernhard (soprano), Susanne Schaeffer (contralto), Oscar de la Torre (tenore) e Heikki Kilpeläinen (baritono).

PROGRAMMA DI SABATO 4 NOVEMBRE 2017

 

Basilica Papale di San Pietro in Vaticano

Ore 16.00     Elevazione Spirituale
Wolfgang Amadeus Mozart, Messa dell’Incoronazione K317
Illuminart Philharmonic Orchestra and Illuminart Chorus (Giappone)

                        Tomomi Nishimoto, Direttore

Kana Kumamoto, soprano

Takako Nogami, mezzosoprano

Yusuke Kobori, tenore

Tsutomu Tanaka, baritono

 

Ore 17.00     Santa Messa celebrata da Sua Em.za il Cardinale Angelo Comastri
Coro del Vicariato della Città del Vaticano – Basilica di San Pietro (Città del Vaticano)
Temistocle Capone, Direttore

Orasho
Illuminart Chorus (Giappone)
Tomomi Nishimoto, Direttore

 

Basilica di Sant’Ignazio di Loyola in Campo Marzio

Ore 21.00     Anton Bruckner, Estratti dal Requiem, Messa in Re minore, Te Deum

PalatinaKlassik-Vokalensemble (Germania)

Philharmonischer Chor an der Saar (Germania)

Orchestra del Conservatorio Statale di Kazan (Federazione Russa)

Susanne Bernhard, soprano

Susanne Schaeffer, contralto

Oscar de la Torre, tenore

Heikki Kilpeläinen, baritono

Leo Kraemer, Direttore

Commenti