Musei: 50 milioni di euro in più di incassi tra il 2013 e il 2016. Il 2017 sarà un anno da record

0
253

Agenpress. I musei italiani registrano una costante crescita di visitatori che comporta anche, naturalmente, maggiori entrate.
Sono infatti circa 50 milioni di euro in più di incassi tra il 2013 e il 2016 (+38,4%). E anche il 2017 conferma questo buon andamento complessivo del settore, rilevando finora un +13,5%.

I visitatori nei nostri musei passano dai 38,4 milioni del 2013 ai 45,5 del 2016 (+18,5%). Quindi nel 2017 si spera di superare quota 50 milioni di visitatori.
Tra le regioni in testa alla graduatoria troviamo il Lazio, la Campania e la Toscana.
I musei statali del Lazio hanno accolto nel 2016 20,3 milioni di visitatori (17,7 nel 2013) con incassi per 67,6 milioni (55,2 nel 2013).
Seconda la Campania con oltre 8 milioni di visitatori (+32,6%) nel 2016 (contro i 6 del 2013). I musei che hanno i maggiori introiti sono Pompei, Reggia di Caserta, Capodimonte e Museo archeologico di Napoli, che superano i 41,7 milioni di euro contro i 28,7 milioni del 2013.

Nel 2017 tra le regioni più virtuose c’è la Liguria, seguono la Puglia e il Veneto, ecco i dati: Liguria (+22,7% di visitatori e +8,4% di incassi), Puglia (+18,3% e +13,5%), Veneto (+20% e +73,7%), Friuli Venezia Giulia (+13,7 e +19,2%), Toscana (+10,5% e + 14,9%) e Campania (+10,8% e +13,9%).

Capitolo a parte sono i 30 musei che la riforma ha reso autonomi e che registrano un incremento del +11% nel numero di visitatori e di +14,5% negli incassi.
A fare meglio di tutti, in questo caso, nel 2017 è la Galleria Nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma (+84% visitatori e +182% introiti nei primi nove mesi del 2017 dopo i lavori di ristrutturazione), seguita da Gallerie Dell’Accademia di Venezia (+83,2% e + 205,8% anche in questo caso dopo importanti ristrutturazioni del museo), Museo di Capodimonte (+55% e +29,8%), Reggia di Caserta (+23,3% e +27%), Musei Reali di Torino (+20,5% e +13,3%) e Museo Archeologico Nazionale di Napoli (+19,9% e +73%) ugualmente da poco ristrutturato nei suoi spazi.

Bene anche il Museo Nazionale Archeologico di Reggio Calabria (passato da 11.522 a 210.598 visitatori), grazie alla apertura del museo rinnovato dalla ristrutturazione e al nuovo allestimento dei Bronzi di Riace.

Crescono nel 2017 anche il Colosseo (che si avvicina ai 7 milioni di visitatori in un anno con un +10,2% visitatori e ai 50 milioni di euro di incasso con +9,3%), Pompei (+5,4% e +5,1%), e Uffizi (+14,6% e +15,1%).
Alle 39 edizioni delle domeniche gratuite, invece, hanno partecipato 11.158.216 milioni di persone, 2,8 milioni solo nel 2017.

Commenti