Italia fuori dai mondiali. Ventura chiede scusa agli italiani ma non si dimette

0
188

Agenpress – “Non mi sono dimesso perche’ non ho parlato col presidente: le considerazioni sono tante, devo parlare con la Federcalcio”. Lo ha detto il ct Gian Piero Ventura, dopo lo 0 a 0 con la Svezia che non consentirà alla Nazionale di qualificarsi ai Mondiale per Russia 2018.

“Non mi sono dimesso perché’ non ho parlato col presidente: le considerazioni sono tante, devo parlare con la Federcalcio”.

“Mi sento di chiedere scusa agli italiani, per il risultato, non per l’impegno. Ma so che conta il risultato. Non dite che non e’ nato il feeling tattico con la squadra, la partita di stasera dimostra il contrario. Ci sarebbero tante cose da dire, ma so che stasera conta il risultato”.

”Sono arrivato in ritardo perché’ con ogni giocatore col quale ho avuto il privilegio di avere un rapporto ho voluto salutarli, a uno a uno. La responsabilità’ e’ dell’allenatore, e’ persino banale dirlo: e’ un risultato pesantissimo perché’ ero convinto di farcela. Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro, di aver lavorato con grandi campioni e con altri che mi auguro lo diventino”. ”Sono dispiaciuto – ha aggiunto Ventura – perché’ lo stadio stasera per l’ennesima volta ho capito cosa vuole dire allenare la Nazionale, qualcosa di eccezionale. Ringrazio il pubblico, il fatto che avremmo meritato”.

 

Commenti