1° Maggio. Cartabia: “La Giustizia in cui credo previene le morti sul lavoro”

- Advertisement -

AgenPress – “Ogni giorno 3”, ricorda fin dal titolo il libro di Giusi Fasano: anzi qualcosa più di tre, 1221 morti sul lavoro nel solo anno 2021. Per la ministra della Giustizia Marta Cartabia, che ne ha firmato la prefazione, queste drammatiche statistiche rappresentano “una delle nostre peggiori sconfitte”.  Perché è la stessa Costituzione della Repubblica a rivendicare, fin dal primo articolo, di essere “fondata sul lavoro”.

Quello della giornalista Giusi Fasano è un libro contro l’indifferenza, contro l’assuefazione alle troppe morti sul lavoro: tanto che – come nota ancora la ministra – la memoria di queste vite interrotte rischia di perdersi, facendo “fugacemente capolino nelle pagine di cronaca”.

- Advertisement -

Marta Cartabia ricorda poi le parole del Presidente della Repubblica, all’atto del suo secondo insediamento, quel monito contenuto nel messaggio al Parlamento, auspicando che un argine possa presto essere messo – azzerandoli – agli incidenti sul lavoro: “La Giustizia in cui credo fa di tutto anche per prevenire il ripetersi di simili drammi”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati