Ndrangheta. Operazione Stige, On. Costantino (LeU – SI): segnale importante lo Stato non arretra

1070

Agenpress. La maxi-operazione denominata Stige che ha smembrato la cosca di Cirò Marina Farao-Marincola dominante nel crotonese, nell’alto jonio cosentino e con ramificazioni nel Centro-Nord Italia e in Germania è importantissima e rappresenta un segnale netto: lo Stato non arretra di fronte allo strapotere del crimine organizzato in Calabria.

I miei complimenti alle forze dell’ordine e alla DDA di Catanzaro per l’importante operazione. Lo afferma la deputata calabrese di Sinistra Italiana ed esponente di Liberi e Uguali Celeste Costantino, componente della commissione Parlamentare Antimafia.

Gli arresti di esponenti della politica e delle Istituzioni come Sindaci, vicesindaci, presidente di Provincia e assessori e consiglieri dimostrano come la ‘ndrangheta sia perfettamente ramificata nella politica e nelle istituzioni. Ancora una volta con una brillante operazione investigativa viene messa in evidenza la perversa sinergia tra ‘ndrangheta e politica. In Calabria è necessario fare da argine al malaffare e supportare tutti gli organi dello Stato impegnati nella lotta alla mafia non lasciando spazio ad impunità e malaffare. Solo così si potrà sconfiggere una delle mafie più forti del mondo, conclude Costantino.