Parigi. Furto di gioielli allʼhotel Ritz. Ritrovata parte della refurtiva

1277

Agenpress –  In cinque, in passamontagna e in scooter, hanno preso d’assalto la gioielleria dell’hotel di lusso hotel Ritz, in pieno centro a Parigi,  rubando gioielli per un valore stimato intorno ai 4,5 milioni di euro.

La rapina è avvenuta intorno alle 18,30: i ladri hanno distrutto le vetrine del negozio parigino e si sono impossessati dei costosissimi gioielli in oro e pietre preziose in esposizione. Numerosi gioiellieri espongono i loro preziosi nei saloni del celebre albergo parigino, dove Lady D trascorse l’ultima sera prima di morire la notte del 31 agosto 1997 in fuga dai paparazzi nel tunnel del Pont de l’Alma.

Secondo le prime testimonianze gli assalitori erano armati di pistole, fucili e un’ascia. Tre sono stati fermati dai poliziotti di servizio attorno all’hotel e nella zona di place Vendome, dove proprio accanto all’hotel sorge il palazzo di Giustizia, altri due sono tuttora in fuga con il bottino.

I Sempre stando alla ricostruzione degli inquirenti, i tre arrestati erano entrati dal retro del Ritz, non dall’ingresso principale sulla place Vendome, mentre gli altri due aspettavano all’esterno. Al momento della fuga, i 3 hanno cercato di scappare sempre dal retro ma hanno trovato le porte bloccate. A quel punto, hanno lanciato il bottino dalla finestra ai complici, che sono fuggiti, uno in auto, una Renault Megane, l’altro in motorino. Quest’ultimo avrebbe perso la borsa nella concitazione della fuga.