Papa: “La giustizia è esigere che ogni uomo sia trattato come uomo”

935

Agenpress. Alla Messa nel Parco O’Higgins a Santiago del Cile, dove celebrò anche Giovanni Paolo II nel 1987, il Papa esorta il popolo cileno a non rassegnarsi ma a lavorare per la riconciliazione.

Gesù quindi chiama “beati” coloro che si sporcano le mani perché altri vivano in pace. “Desideri la pace? Lavora per la pace”, sintetizza Papa Francesco che richiama il pensiero del cardinale Raul Silva Henríquez. Il porporato ricordava che la giustizia non consiste solo nel non rubare ma nell’esigere che ogni uomo sia trattato come uomo.

La pace si semina, infatti, “a forza di prossimità”, a forza di andare incontro a chi si trova in difficoltà  e a volte bisogna vincere “grandi o sottoli meschinità” e ambizioni – ricorda – e non basta dire: “non faccio del male a nessuno”. Diceva il cileno San Alberto Hurtado: “va molto bene non fare il male, ma è molto male non fare il bene”.