“Ilva, Bellanova: “Massimo D’Alema non sa di che parla”

499

Agenpress. “Massimo D’Alema non sa di che parla. Altrimenti saprebbe che Ilva, grazie al lavoro messo in piedi in questi anni dal Governo – dopo decenni di disattenzione o, peggio, colpevole connivenza – è stata oggetto di una gara europea. E che, contrariamente a quanto afferma, non solo il gruppo risultato aggiudicatario non ha disdettato gli impegni assunti ma che, viceversa, ha condiviso con il Governo e l’Amministrazione straordinaria l’anticipazione dei lavori per le bonifiche ambientali e la copertura dei parchi minerari.

Disponibilità peraltro confermata alle parti sociali anche nel corso della trattativa in corso tra Amministrazione straordinaria, Azienda e Parti sociali su Piano ambientale e Piano Industriale.

Con il risultato che un sito fortemente inquinato, e che ha prodotto emergenza su emergenza nel corso degli anni, oggi può finalmente vedere la ripartenza con la priorità del risanamento ambientale.

Si può dire di tutto, ma non in questo modo e con incuria così evidente.

Questa non è campagna elettorale, è barbarie”.

Così la VM Teresa Bellanova, nel corso di una iniziativa del Pd a San Donato, in provincia di Lecce, commenta alcune recenti dichiarazioni di Massimo D’Alema a proposito dell’Ilva.