Papa: avarizia, denaro e potere sono “falsi dei” che corrompono tutto

894

Agenpress. In una terra che “alcuni” vogliono far diventare “anonima, senza figli, infeconda”, un “luogo facile da commercializzare e da sfruttare”, Papa Francesco parla al cuore dell’Amazzonia peruviana e incontra la popolazione locale.

La promessa che certi lavori avrebbero messo fine a situazioni precarie, si sono basati sul luccichio promettente dell’estrazione dell’oro. Però l’oro può diventare un falso dio che pretende sacrifici umani – dichiara Papa Francesco -.

Avarizia, denaro e potere corrompono la persona e le istituzioni, e distruggono anche la foresta. Gesù diceva che ci sono demoni che, per essere scacciati, richiedono molta preghiera. Questo è uno di quelli. Vi incoraggio a continuare a organizzarvi in movimenti e comunità di ogni tipo per cercare di superare queste situazioni; e anche a far in modo, a partire dalla fede, di organizzarvi come comunità ecclesiali che vivono intorno alla persona di Gesù.

Con Cristo, ribadisce, potremo ottenere la conversione che fa scoprire la vita vera, autentica, eterna, la salvezza “che non è né generica né astratta”. E non fittizia, come le “false promesse che abbagliano” e che, promettendo vita, portano alla morte.

Amate questa terra, sentitela vostra. Odoratela, ascoltatela, meravigliatevi di essa. Innamoratevi di questa terra Madre de Dios, impegnatevi per essa e custoditela. Non usatela come un mero oggetto che si può scartare, ma come un vero tesoro da godere, da far crescere e da trasmettere ai vostri figli.