Riforma UE, Maullu (FI): “Grazie Renzi, ma lo sapevamo già”

534

Agenpress. “Non serviva certo Matteo Renzi per sottolineare il tema della riforma dell’Europa: il Ppe e il presidente Berlusconi ne sono pienamente consapevoli, e la necessità di cambiare a fondo l’Europa, rendendola più snella ed efficiente, rappresenta uno dei pilastri del programma elettorale supportato da Forza Italia e dal suo presidente.

L’Europa dei burocrati non serve a nessuno: ciò che occorre è un’Europa dei popoli, un’Europa capace di affrontare efficacemente le sfide dell’immigrazione, della povertà e della mancanza di lavoro.

Alcuni aspetti cruciali per la nostra crescita, come il Fiscal Compact, andrebbero rivisti nella loro interezza, perché senza un cambiamento non potrà esservi nemmeno la crescita.

Ringraziamo Renzi per il prezioso consiglio, ma si tratta di dettagli che conoscevamo già: forse l’ex premier era troppo occupato a combinare disastri in Italia, per accorgersi che la riforma dell’Europa si trovava già in cima ai nostri progetti politici”.