Flat tax. Brunetta (FI). Pagare meno per pagare tutti. Ridurre le tasse per i redditi più bassi

652

Agenpress – “L’ipotesi di base della flat tax è il 23%, poi ci sono le deduzioni per i figli a carico, duemila euro per i più piccoli, mille per i più grandi. Così si riducono le tasse, con un beneficio evidente per i redditi più bassi. Per una famiglia con due redditi e due figli, che guadagna 30 o 50 mila euro, le imposte si dimezzano”,.

E’ quanto spiega al Corriere Renato Brunetta, capogruppo Forza Italia alla Camera dei Deputati, assicurando che  “la Flat tax di Forza Italia farà “pagare meno per pagare tutti, in modo semplice e trasparente, combattere così l’elusione e l’evasione fiscale, far emergere il sommerso e diminuire la pressione tributaria, con l’aumento del gettito. Sembra un paradosso, ma è un circolo virtuoso”.

Brunetta spiega che saranno eliminate “le cinque aliquote attuali, che sono un’ipocrisia perché alcune, le più alte, si applicano a scaglioni di reddito ‘vuoti’, a pochissimi contribuenti, e ne mettiamo una sola. Aumentiamo la no-tax area e con le deduzioni per i figli garantiamo la progressività dell’Irpef”.

“La progressività sarebbe diversa da quella attuale, ma sarebbe comunque garantita ed equa. La Costituzione mica dice quanto deve essere progressiva l’Irpef”.

Quanto al dimezzamento delle tasse per chi ha un reddito ad esempio di 300mila euro, “è una cosa che riguarda pochissimi contribuenti, qualche migliaio. Non mi preoccupo di quelli. Il nostro obiettivo è ridurre le tasse al ceto medio, è ciò che ci interessa”.