Ema. Governo ricorre alla Corte Ue. Schinas (Commissione europea). Decisione presa dai 27 Stati

881

Agenpress – Sull’assegnazione ad Amsterdam della sede di Ema, fonti di Palazzo Chigi fanno sapere che il Governo intraprenderà ogni opportuna iniziativa presso la Commissione europea e le istituzioni comunitarie competenti affinché, anche a seguito di quanto dichiarato dal direttore dell’Agenzia, venga valutata la possibile riconsiderazione della decisione, che vide Milano battuta al sorteggio finale.

Milano potrebbe tornare in corsa per la sede dell’Agenzia Europea del Farmaco e il sindaco Beppe Sala chiama il Governo e la politica italiana al massimo impegno: “Ho telefonato al Premier Paolo Gentiloni, e’ il momento di essere aggressivi e di fare ricorso” ha detto, intervenuto questa mattina in Non Stop News il programma di informazione condotto da Pierluigi Diaco, Fulvio Giuliani e Giusi Legrenzi, in onda su RTL.

“Non ci sono grossissime possibilità di riassegnarci il mandato, ma bisogna provarci. Chiamo la politica italiana al massimo impegno. Già ieri il sindaco di Milano aveva affermato su facebook:  “Leggo in una nota che, secondo la direzione di Ema, i problemi di Amsterdam ad ospitare la loro nuova sede sono evidenti. Sono in contatto con il Presidente Gentiloni per valutare tutte le possibili iniziative. Sono d’accordo con il presidente Maroni confermiamo che Milano e’ in grado di rispettare la tempistica richiesta, sia per la sede che per tutte le condizioni a latere”.

La decisione sulla nuova sede dell’Agenzia europea del farmaco (Ema) dopo la Brexit “è stata dei 27 Stati membri e non abbiamo niente da dire” a questo
proposito, ha dichiarato il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas, dopo la decisione dell’Italia di presentare ricorso. “Abbiamo fatto il nostro lavoro, producendo un’analisi legale di tutte le offerte ricevute in modo trasparente. Non abbiamo fatto shortlist o graduatorie, ma abbiamo fatto la nostra valutazione sulla base dei criteri decisi. E nessuno l’ha messa in dubbio”.