Amazon. Braccialetto elettronico. Le reazioni dei sindacati: strumento schiavista

787

Agenpress – “Ne penso tutto il male possibile”, commenta il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo,  l’iniziativa di Amazon che ha brevettato dei braccialetti elettronici per monitorare i lavoratori .

“Si commenta da sola”, replica il segretario generale della Cgil, Susanna l’iniziativa di Amazon, sulla quale si esprime anche la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan

“È evidente che ci vuole ancora tanto lavoro per affermare in ogni dove che il lavoro deve avere dignità e rispetto per le persone. Amazon deve aprire un confronto con i sindacati e rispettare il modello di relazioni industriali che esiste nel nostro paese”.

“Uno strumento schiavista che rischia di ledere fortemente la privacy dei lavoratori, poiché li sorveglia durante tutto il ciclo produttivo. In Italia, qualsiasi attività di controllo sul lavoro dei dipendenti è illegale, dichiara Paolo Capone, segretario generale Ugl. “Il colosso dell’e-commerce mondiale è tristemente abituato a trattare i propri operai come fossero automi, questo non potrà mai essere un modello di lavoro accettabile per nessuna azienda al mondo”.