Berlusconi. Rapporto alleati solido. Europa preoccupata per il M5S

423

Agenpress –  “Sto bene, ho passato delle giornate impegnative e dolorose per le liste, il dolore dipende dalle esclusioni che abbiamo dovuto fare, ma sto bene e da lunedì riprendo la campagna elettorale”. Lo afferma Silvio Berlusconi a Radio Radio che assicura che “il rapporto con gli alleati è solido si basa su battaglie comuni, sul buon governo di alcune regioni, non è un’alleanza improvvisata. Certo siamo alleati non siamo un partito unico è naturale che ci siano delle differenze, ma abbiamo condiviso un programma comune sul quale siamo tutti impegnati e tutti crediamo”.

“In questo mio viaggio a Bruxelles ho trovato un’interesse vivo per la situazione del nostro paese ho avuto apprezzamenti per il nostro programma. I leader europei sono preoccupati per la situazione italiana non per la Lega, ma perché uno dei più importanti paesi Ue può cadere in mano ad una forza politica ribellista e giustizialista come i cinque stelle. Comprendo le loro preoccupazioni ma ho detto loro che gli italiani sono saggi e responsabili e non sceglieranno un salto nel vuoto, ma noi del centrodestra con FI che avrà un ruolo trainante”.

“Non rassegniamoci all’idea che non ci sia nulla da fare, io ci metterò tutta l’energia possibile e la mia esperienza di imprenditore e politico. Io non credo che ci sarà bisogno di una convergenza con M5s o con altri perché i dati mi fanno ritenere certa la vittoria del centrodestra”, conclude Berlusconi.