Eemergenza Xylella. Bellanova: basta bugie sul Governo

555

Agenpress. “Non capisco come chi si è interessato poco in questi anni delle cose d’Italia, per sua esplicita ammissione in numerose occasioni, e dunque immagino ancor meno di quelle del Salento, possa oggi raccontarci cosa abbia fatto o meno, il Governo nazionale, sull’emergenza Xylella”.

Così la VM Teresa Bellanova pochi minuti fa da Lecce, prima di partecipare all’Assemblea di apertura della campagna elettorale organizzata dal Pd provinciale.

“Per quel che mi riguarda”, dice ancora la VM Bellanova, “il Governo e la delegazione parlamentare Pd sono stati in campo fin dal primo momento, come testimoniano atti parlamentari e decreti, e ancor prima della dichiarazione dello Stato di emergenza.
E’ sufficiente un’informazione sommaria per sapere che nell’aprile 2015, insieme allo stanziamento di rilevanti risorse il Governo, per la prima volta nel nostro Paese, ha contemplato l’accesso al fondo di solidarietà nazionale in caso di emergenza fitosanitaria, che nel giugno 2015 grazie a un emendamento sostenuto dai deputati pugliesi Pd si raddoppiano, fino a 21 milioni, le risorse per le imprese colpite dall’emergenza e per il Piano olivicolo nazionale, cui vengono destinati 32 milioni di euro, e che dal febbraio 2016 la gestione dell’emergenza è ridiventata ordinaria con l’addio del Commissario straordinario e in capo alla Regione Puglia  la strategia di intervento per contrastare l’emergenza, estesasi nel frattempo a macchia d’olio, come tutti sappiamo.

Ed è merito della delegazione parlamentare Pd e del Governo se, anche nell’ultima Legge di bilancio, all’emergenza vengono destinati ulteriori 10 milioni, di cui cinque finalizzati al Contratto di distretto, tre al reimpianto, due al Fondo di solidarietà”.