Commercio: vendite giù a dicembre. Bene i discount alimentari, male i piccoli negozi

399

Agenpress – A dicembre 2017 le vendite al dettaglio registrano una diminuzione, rispetto al mese precedente, dello 0,3% sia in valore sia in volume. In particolare, diminuiscono sia le vendite di beni alimentari sia quelle di beni non alimentari (rispettivamente dello 0,2% e dello 0,3%, in valore e in volume).

Considerando l’andamento trimestrale, nel periodo ottobre-dicembre l’indice complessivo registra, rispetto al trimestre precedente, una variazione positiva dello 0,1% in valore e una flessione dello 0,2% in volume. Nello stesso periodo, per le vendite di beni alimentari si rileva un incremento dello 0,2% in valore e una diminuzione dello 0,5% in volume; sostanzialmente stabile l’andamento dei beni non alimentari (-0,1% in valore, invariato il volume).

Nel confronto con il mese di dicembre 2016, le vendite al dettaglio registrano una flessione dello 0,1% in valore e dello 0,9% in volume. Nello stesso periodo quelle di prodotti alimentari aumentano dell’1,2% in valore e diminuiscono dello 0,4% in volume, mentre le vendite di prodotti non alimentari registrano una diminuzione per entrambi gli aggregati (rispettivamente -0,7% e -1,1%).

Gli affari continuano ad andare molto bene per i discount alimentari (+3,2% nel 2017 e +4,7% a dicembre). In positivo anche i supermercati (+1,2% nell’interno anno e +1,8% nell’ultimo mese). Fanno più fatica gli ipermercati (rispettivamente +0,1% e +0,6%). I piccoli negozi invece vedono peggiorare ancora le perdite (-0,8% nel complesso del 2017 e -1,7% nel solo mese di dicembre).