Florida. Sparatoria in una scuola superiore di Parkland. Almeno 3 morti e 50 feriti

704

Agenpress – Sparatoria in una scuola superiore di Parkland, in Florida.  Secondo le prime indicazioni fornite dagli agenti, a sparare sarebbe stato un giovane con il volto coperto da una maschera a gas, con indosso un cappello nero, pantaloni neri e una camicia marrone scura. Le autorità hanno chiesto ai cittadini di evitare la zona.

L’allarme alla Marjory Stoneman Douglas High School è scattato attorno alle 15.15, circa le 20.15 in Italia. Secondo un bilancio non ufficiale ci sarebbero almeno 20 feriti.

Gli studenti dell’istituto, circa 3mila, sono stati evacuati. Lo sceriffo della contea di Broward ha chiesto alla popolazione di restare in casa e non avvicinarsi all’area della sparatoria.

Secondo un primo bilancio dei media Usa, ci sarebbero almeno tre morti e una cinquantina di feriti. L’autore della sparatoria, sempre secondo i media, sarebbe uno studente che indossava una maschera anti gas. Il ragazzo  è ancora in fuga.

 Tra le vittime sembrerebbe esserci anche una professoressa. Lo ha detto una testimone, la mamma di uno degli studenti del liceo, a una tv locale, spiegando che l’insegnante stava proteggendo un alunno.

La polizia ha inizialmente chiesto agli studenti e ai professori di chiudersi nelle classi, ma ora nelle immagini tv si vedono decine di studenti che escono dalla scuola con le mani alzate passando vicino a due cordoni di agenti.

Il presidente Donald Trump è stato subito informato. “Stiamo monitorando la situazione” e “i nostri pensieri e le nostre preghiere sono per le persone colpite”, fa sapere la Casa Bianca.