Capitale cultura. On. Paglia (LeU) grande gioia per Parma

872

Agenpress. Esprimo grande gioia e soddisfazione per la scelta di designare Parma come Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2020. Si tratta di un riconoscimento significativo che calamiterà risorse e attenzioni, da gestire con cura e inventiva. Fedeli all’articolo 9 della Costituzione, occorre che tale opportunità sia colta per valorizzare il nostro patrimonio paesaggistico e culturale, per consolidare e reinventare il turismo, per creare lavoro di qualità, specie per i giovani.

Per questo serve la volontà della politica, e contiamo che il Comune di Parma e gli enti locali, che già hanno ben lavorato in fase di presentazione della candidatura, proseguano in questa direzione.

Lo afferma Giovanni Paglia, capolista per Liberi e Uguali al collegio plurinominale della Camera per il parmense.