Turchia. Per il tentato golpe, condannati all’ergastolo lo scrittore Ahmet Altan e 5 giornalisti

641

Agenpress – Lo scrittore turco Ahmet Altan, 67 anni, il fratello Mehmet, economista e giornalista, 65 anni, la veterana della stampa turca Nazli Ilack,74 anni, l’intellettuale Sahin Alpay e altri due reporter sono stati condannati oggi all’ergastolo per aver tentato di “sovvertire l’ordine costituzionale” sostenendo la presunta rete golpista di Fethullah Gulen, considerata responsabile del fallito colpo di Stato del 15 luglio 2016 .

La giornalista Ilicak e i fratelli Altan, in particolare, avrebbero fatto riferimento “con messaggi subliminali” a un potenziale colpo di stato durante uno show televisivo, due giorni prima del fallito golpe.

L’accusa è di ”aver tentato di rovesciare l’ordine costituzionale”: i sei, secondo i giudici, sarebbero legati alla rete del predicatore islamico Fetullah Gulen, che le autorità di Ankara ritengono sia la mente del tentato colpo di Stato del 15 luglio del 2016.

Solo poche ore fa era stata diffusa la notizia del rilascio su libertà condizionata del corrispondente di Die Welt, il turco-tedesco Deniz Yucel, accusato di “propaganda terroristica” e “istigazione all’odio” e in carcere da un anno.