Embraco. Calenda. Proposte part-time inaccettabili, non voglio più parlare con questa gentaglia

703

Agenpress – Alla proposta del governo su stop licenziamenti e cassa integrazione, “Embraco ha risposto negativamente, si conferma un atteggiamento di totale irresponsabilità dell’azienda. Le loro motivazioni dimostrano una mancanza di attenzione al valore delle persone e alla responsabilità sociale dell’impresa”. Così il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda.

A proposito dell risposta negativa di Embraco alla proposta del governo di bloccare i licenziamenti Calenda ha affermato che: “non si comprende questo atteggiamento perché la differenza fra quello che hanno proposto loro e quello che diciamo noi non è materiale”. “La cassa integrazione ci consente di fare un percorso di reindustrializzazione in continuità e quindi è molto importante anche perché ci sono imprenditori interessati”.

Nell’incontro ministro e sindacati avevano insistito con Embraco perché ritirasse i 497 licenziamenti (su 537 posti) e attivasse la cassa integrazione. Il gruppo brasiliano, che fa parte della Whirlpool, ha avanzato proposte che però Calenda e sigle metalmeccaniche hanno definito “di fantasia” e che hanno respinto. Domani il ministro volerà a Bruxelles dalla commissaria alla Concorrenza per valutare se la scelta dell’azienda di trasferire lo stabilimento in Slovacchia vada contro le regole europee.