Latina. Martellucci (M5S) sottoscrive Manifesto di Coldiretti: “Filiera agricola più forte e difesa del made in Italy, nostri obiettivi per dare slancio al Paese”

817

Agenpress – Nella giornata di ieri, Leone Martellucci, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale di Latina per il MoVimento 5 Stelle, ha sottoscritto il Manifesto politico della Coldiretti alla presenza del Direttore provinciale Pietro Greco.

“Si tratta di 5 azioni di grande rilevanza economica e sociale per l’Italia – commenta Martellucci – che puntano a restituire alle nostre imprese agricole forte competitività a livello nazionale e internazionale. Le contraffazioni agroalimentari sottraggono un valore di 60 miliardi di euro e 300 mila posti di lavoro. Sono risorse che vanno assolutamente recuperate per rafforzare la sovranità alimentare del nostro Paese, tutelare il vero made in Italy e favorire l’occupazione dei giovani nel settore agricolo per uscire dalla crisi”.

Le 5 proposte prevedono, al primo posto, l’etichettatura obbligatoria con l’indicazione dell’origine della materia prima per tutti i prodotti alimentari, accompagnata dall’avvio della mobilitazione popolare #stopcibofalso nei confronti del Parlamento Europeo per fermare il cibo falso, promossa da Coldiretti e Campagna Amica per difendere l’agricoltura italiana. E ancora: l’istituzione di un ministero unico che accorpi le funzioni del Mipaaf con quelle del Ministero dello sviluppo economico per arrivare a un vero e proprio Ministero del Cibo, come avviene in Francia; processi di semplificazione delle procedure burocratiche per le imprese agricole; trasparenza sui flussi di importazione e una legge sui reati agroalimentari.

Nella stessa sede di incontro, oltre ad aderire alla campagna #stopcibofalso, Martellucci ha inoltre raccolto l’invito del Direttore Greco ad impegnarsi, qualora eletto, “a votare contro la ratifica del CETA e di altri analoghi accordi commerciali di libero scambio, in corso di negoziato, che svendono il valore del made in Italy, cancellano il primato dei diritti dei cittadini e la salvaguardia dei territori. Il programma nazionale del M5S – conclude il candidato – ha obiettivi molto chiari: tra questi, ridare slancio all’agricoltura, alla nostra filiera agricola e difendere gli operatori onesti che quotidianamente lavorano per garantire cibo di qualità sulle tavole degli italiani, sono tra i più importanti e urgenti. Non a caso, siamo stati i primi a sottoscrivere le priorità della Coldiretti in provincia di Latina