Embraco, Maullu (FI): “Solo un’Europa riformata potrà davvero aiutare i lavoratori”

588

Agenpress. “Soltanto un’Europa snella ed efficiente potrebbe risolvere sin da subito il vergognoso caso dei lavoratori della Embraco: al momento attuale, con le sue procedure lente e macchinose, con la sua proverbiale farraginosità, i lavoratori della Embraco potranno sperare di ottenere qualche risultato concreto soltanto dopo settimane o mesi di discussioni, di incontri, di visite esclusive.

Il fatto che il problema della Embraco sia stato sottoposto all’Ue è certamente un’ottima notizia, soprattutto perché potrebbe accelerare l’introduzione di specifiche norme a tutela dei lavoratori, ma bisognerebbe porre un freno agli entusiasmi: senza una riforma dell’Europa, infatti, le procedure che dovrebbero accelerare l’introduzione delle norme a garanzia dei lavoratori saranno pesantemente condizionate dalle morse burocratiche, dalla lentezza della macchina decisionale, compromettendo ogni possibilità di giungere a una soluzione in tempi rapidi.

Soltanto un’Europa riformata potrà rivelarsi davvero utile per le imprese e per i lavoratori”.