E’ iraniana la ragazza femem che si è spogliata nei seggi. Indagata per resistenza a pubblico ufficiale

2064

Agenpress – E’ indagata per resistenza a pubblico ufficiale e per aver provocato disordini durante “le operazioni elettorali” e per non aver obbedito al richiamo del presidente del seggio l’attivista di Femen che oggi a Milano ha contestato Silvio Berlusconi mentre stava uscendo dal seggio, subito dopo il voto.

La giovane, Melodie Mousavi Nameghi, di origini iraniane, 30 anni il prossimo novembre, si sarebbe intrufolata tra i cronisti che stamane attendevano il Cavaliere al seggio mostrando un tesserino con l’intestazione ‘Cinema World Press’. Poi quando il leader di Forza Italia stava per lasciare l’aula della scuola di via Scrosati, la ragazza all’improvviso è salita su un banco dal quale in topless gli ha gridato la frase che aveva scritto sulla parte del corpo senza veli: “sei scaduto”.