Pietro Grasso ha votato a Roma. Il caos preoccupa, spero non influenzi voto

782

Agenpress –  Con un leggero ritardo rispetto all’orario annunciato ieri (11-11,30), il presidente del Senato, e leader di Leu, Pietro Grasso, ha votato nel proprio seggio, in via del Tintoretto, 371, all’Eur.

Sui ritardi e sulle code ai seggi ha detto di non poter “fare dichiarazioni, ma mi preoccupa molto la situazione di Palermo, perché il mancato rispetto della mappa di collegi annessa alla legge elettorale, ha provocato una errata consegna delle schede in oltre 200 sezioni e un ritardo soprattutto nella apertura dei seggi che spero non abbia influenza sul voto”.

“Mi preoccupa che a Palermo alcuni seggi siano ancora chiusi in attesa di ricevere le schede elettorali corrette. Nel giorno più importante di una democrazia, quello delle elezioni, sono ritardi ed errori inaccettabili, che spero non scoraggeranno la partecipazione dei cittadini”.