Meloni (FDI). Mattarella dia l’incarico a Salvini. M5S altra faccia della sinistra

940

Agenpress –  “Penso che il presidente Mattarella debba dare l’incarico esplorativo alla coalizione di centrodestra e che sia giusto che l’incarico si dia a Matteo Salvini. Ci aspettiamo che Forza Italia chieda la stessa cosa e faremo del nostro meglio per aiutare Salvini”. Lo dice Giorgia Meloni di Fdi. “Non c’è possibile governo di centrodestra senza Fdi. E l’unico governo possibile per noi è quello di centrodestra se no ci troveremo alla opposizione”, aggiunge dicendo no a qualsiasi ipotesi di governo del presidente o di larghe intese. “Se non ci fosse una maggioranza sono disponibile ad un governo ‘settimanale’ che dal lunedì al venerdì cambi la legge elettorale e ci riporti a votare”.

“Siamo lieti per l’ottimo risultato elettorale di Matteo Salvini. Lo ho chiamato per complimentarmi. Ci vedremo nei prossimi giorni. Attraversiamo – spiega – un momento molto delicato. Il quadro purtroppo non è chiarissimo grazie ad una legge elettorale irresponsabile”.

“Il nostro risultato è forse meno visibile di quello degli altri due vincitori, M5S e Lega, ma siamo unico partito che cresce in modo significativo: più del 100 per cento in voti assoluti, 1,4mln, ed in percentuale. La pattuglia parlamentare cresce del 500%”.

“Questa elezione  è per Fdi un punto di partenza molto importante per continuare la costruzione di un partito forte e radicato di patrioti. La pattuglia parlamentare cresce del 500% rispetto alla scorsa elezione. Ne avevamo in tutto nove. E allora è l’occasione per costruire in partito radicato e solido. Non c’è più il partito solo della Meloni”.

“Abbiamo forse pagato la scelta di fare da collanti in una coalizione in cui si consumava il derby tra Salvini e Berlusconi. Ma sono anche molto contenta di dire che abbiamo portato alla vittoria il centrodestra mi alcuni collegi storici: Ferrara, Trento, Pistoia, nella rossissima Torino città, a Perugia centro, a Lucca ed in uno dei due collegi che il centrodestra spunta nel Sud”, rileva la leader di Fdi.

“Siamo ad una rivoluzione del panorama politico. Sono stati puniti tutti i partiti di governo, e dagli elettori è arrivata una grande richiesta di discontinuità. E’ stata sonoramente punita una sinistra sonoramente insensibile ai problemi della gente, completamente autoreferenziale e distante anni luce dalla gente, chiusa nei salotti a raccontarsi una realtà che non esiste più. Tutta, la sinistra: anche quella della Boldrini. Buona parte dell’elettorato di sinistra ha scelto il M5S confermando che il M5S è un po’ l’altra faccia della sinistra. Ora gli italiani indicano come principale opzione il centrodestra e ne siamo contenti. Era impensabile. Ne siamo fieri. E’ una responsabilità che sentiamo e faremo del nostro meglio per onorare”.