Concorso Inps: presunte irregolarità a danno dei candidati. Codacons presenta esposto

1464

Agenpress. Presunte e gravi irregolarità si sarebbero registrate durante il concorso pubblico per funzionari INPS le cui prove scritte si sono svolte lo scorso 27 e 28 febbraio a Roma. Lo denuncia il Codacons, che ha presentato al riguardo un esposto alla Procura della Repubblica di Roma.

Le segnalazioni arrivate all’Associazione sono diverse: durante lo svolgimento della prova si sarebbe registrata una totale assenza di controlli al momento dell’identificazione dei candidati; le anomalie sarebbero proseguite con la procedura di consegna dell’elaborato non in busta chiusa ma direttamente nelle mani del personale preposto al ritiro; numerosi candidati segnalano il mancato simultaneo ritiro degli elaborati che di fatto potrebbe avere favorito chi ha potuto completare la prova ben oltre la scadenza dei 60 minuti previsti; al momento della riconsegna degli elaborati, inoltre, il questionario contenente le domande del concorso non sarebbe stato ritirato consentendone la diffusione all’esterno dei padiglioni e favorendo, di fatto, una fuga di informazioni.

Ma l’irregolarità più segnalata – fa presente il Codacons – riguarda la presenza di smartphone all’interno dei padiglioni della Fiera di Roma, utilizzati indisturbatamente da molti per lo svolgimento del questionario in violazione alle disposizioni contenute nell’art. 5 del bando. In tanti, poi, hanno contestato la scelta dell’INPS di non rinviare la prova concorsuale nonostante l’emergenza meteorologica causata dall’ondata di gelo e neve che si è abbattuta in quei giorni su Roma e che ha impedito a numerosi candidati di partecipare al concorso.

Il Codacons ha deciso di attivarsi a tutela dei tanti candidati che hanno partecipato alla prova, mettendo a loro disposizione la nomina di parte offesa dinanzi la Procura, indispensabile per essere considerati parte lesa nel procedimento penale che eventualmente dovesse essere instaurato. L’Associazione, inoltre, sta studiando la possibilità di avviare un ricorso al TAR a tutela dei candidati esclusi dalle graduatorie finali.

Tutti gli interessati possono ottenere sul sito www.codacons.it i moduli utili e fornire la pre-adesione alle iniziative future del Codacons.