Calenda si iscrive al PD e conferma il proprio no ad un’alleanza con il M5S

806

Agenpress –  Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, uscendo dal Nazareno, mostra la tessera di iscrizione al Partito Democratico e annuncia che lunedì sarà presente alla Direzione Dem.

“Non parlerò però dato che è la prima volta”, dice conversando con i cronisti. Intanto Pdnetwork su twitter pubblica subito la foto del neo iscritto sorridente a fianco del vicesegretario Maurizio Martina con il commento “Benvenuto @CarloCalenda!”.

Subito dopo si è recato a Palazzo Chigi per incontrare Paolo Gentiloni. “Il Pd ha un leader ed è Paolo Gentiloni che è a Palazzo Chigi e adesso io vado a Palazzo Chigi”, ha detto Calenda.

“In questo momento di tutto abbiamo bisogno tranne che di correre da qualche parte. Abbiamo bisogno di rimetterci insieme, di far iscrivere molta gente e ricominciare. E’ una cosa bella. E per ricominciare la cosa peggiore è la personalizzazione e le divisioni”, ha aggiunto dicendo, inoltre, di aver “sentito Renzi”.

“Siamo stati e siamo alternativi al M5S che rappresenta non la cultura di governo la ma cultura della fuga dalla realtà. Dobbiamo rimanere qui perchè i voti che hanno dati sono voti che vogliono questo. Penso che sia sbagliato tradirli”.