Salvini dice no a Fabio Fazio. Governo parte dalla coalizione di centrodestra

859

Agenpress –  “Ho il dovere di dialogare con tutti e non serbare rancore. Ma mi sono tolto la soddisfazione di dire di no. Stasera, stranamente dopo le elezioni, sono stato invitato in tv da Fazio gli detto ‘no grazie, faccio altro'”.

Lo ha detto Matteo Salvini alla scuola politica della Lega. Diverse volte, in. campagna elettorale, Salvini aveva criticato il conduttore Rai per non averlo invitato.

Per formare il prossimo governo, “si parte dalla coalizione di centrodestra, che è quella che ha preso più voti e da un programma che si può ampliare”. “Mi interessa trovare una maggioranza di governo che mi aiuti a cancellare la legge Fornero, a diminuire le tasse e ad arginare una immigrazione senza controllo. Stiamo approntando un programma da offrire a tutti i parlamentari su questi punti”.

“Non ho chiesto il voto degli italiani per fare il presidente del Senato”, ha risposto all’ipotesi che i suoi candidati alle presidenze delle Camere siano Roberto Calderoli e Giancarlo Giorgetti, sottolineando di avere “183 parlamentari” fra cui scegliere.

“Il percorso della Lega mi sembra chiaro e se ne sono accorti tutti sia dentro sia fuori ed è stato accettato con entusiasmo sia dentro sia fuori. Quindi, prima viene la possibilità di andare al governo per passare dalle parole ai fatti e poi la Lega farà i suoi e passaggi che deve fare: sì, ci sarà un congresso”. “Sono contento che siano stati smentiti quei gufi da salotto che dicevano che la scelta nazionale della Lega ci avrebbe penalizzato al Nord non abbiamo mai preso così tanta fiducia e consenso”.