Autonomia. Ceriscioli: “Marche e Umbria avviano percorso comune”

439

Agenpress. Marche e Umbria lavorano insieme per un percorso comune di maggiore autonomia su alcune materie, così come prevede l’articolo 119 della Costituzione e come hanno già richiesto alcune regioni.

“La logica di questo percorso – spiega il presidente della regione Marche, Luca Ceriscioli – è chiedere più autonomia dimostrando maggiore efficienza. Abbiamo predisposto due delibere gemelle con la Regione Umbria e procediamo in accordo. Ragionare tra enti è un aspetto virtuoso nel governo dei processi.

Chiediamo sostanzialmente la regionalizzazione di competenze decisive per lo sviluppo sociale, come la sanità e l’istruzione, e di tutte quelle facoltà essenziali per lo sviluppo economico, ad esempio la gestione dei fondi per le imprese e la crescita tecnologica – spiega sempre Ceriscioli – Le Marche rappresentano una realtà matura per intraprendere forme e condizioni particolari di autonomia, forti della virtuosità amministrativa e finanziaria dimostrate, e nel rispetto dei vincoli posto dal pareggio di bilancio richiesti dall’articolo 119 della Costituzione, che la Regione ha sempre assicurato”.