Mario Monti. Con Di Maio e Salvini l’Italia potrebbe avere problemi “giganteschi”

13636

Agenpress – “Dopo la sconfitta di Marine Le Pen, il M5s e la Lega hanno moderato le posizioni anti euro e anti Ue. Oggi una loro collisione voluta e frontale con l’Europa è meno probabile. Potrebbe però esservi una collisione non voluta, ma con impatto non meno problematico se fossero violate le regole europee, comprese quelle sulla finanza pubblica”.

Lo afferma l’ex premer Mario Monti in un’intervista al Foglio. “Reddito di cittadinanza, flat tax, abolizione della riforma Fornero sono stati tre cavalli elettorali. Se ora, a traguardo superato, venissero lasciati correre liberi, il conflitto con l’Europa sarebbe fragoroso. E meno male che c’è l’Europa, la fastidiosa Europa, visto che i veri danneggiati, gli italiani di domani, non potrebbero protestare perché non sono ancora nati”.

Se Di Maio e Salvini fossero coerenti con quello che hanno detto su lavoro, pensioni, euro, Europa E deficit, un governo formato da M5S e Lega potrebbe causare all’Italia problemi “giganteschi. Mi auguro che, se saranno messi alla prova del governo, manterranno la voglia di rompere equilibri consolidati che hanno frenato l’Italia e l’hanno resa un paese carico di ingiustizie e di diseguaglianze eccessive. Ma che sentano il bisogno di valutare seriamente ogni idea e ogni proposta, in particolare dei conti pubblici e degli effetti sulla crescita e sull’occupazione”.