Bardonecchia, Maullu (FI): “In Russia non sarebbe successo, Italia è irrilevante”

601

Agenpress. “L’irrilevanza dell’Italia sul piano internazionale è ormai evidente a tutti: nelle scorse ore, a Bardonecchia, alcuni doganieri francesi sono entrati in un centro migranti per eseguire un esame delle urine a un ospite nigeriano.

Il fatto è certamente grave, soprattutto per due motivi: innanzitutto per l’intollerabile prepotenza dei francesi, che ancora una volta hanno dimostrato di considerare l’Italia alla stregua di un Paese inferiore, una nazione nella quale si possono compiere blitz e controlli di polizia in totale libertà, senza timore di essere fermati o interrogati.

Il secondo motivo riguarda direttamente l’Italia: la perdita di prestigio e di peso specifico del nostro Paese emerge soprattutto in casi come questo, episodi umilianti in cui la nostra fragilità internazionale appare più evidente che mai.

Da questo punto di vista, credo che il governo o l’Ue dovrebbero intervenire al più presto, perché non si può permettere ad altre potenze di comportarsi in questo modo sul territorio nazionale.

Sono certo che in un Paese come la Russia, ad esempio, tutto ciò non sarebbe successo”.