Papa: la Pasqua è la festa più importante della fede

621

Agenpress. Papa Francesco ha ricordato che la Pasqua è la festa più importante della nostra fede, “perché è la festa della nostra salvezza, la festa dell’amore di Dio per noi” che celebra “un grande unico mistero: la morte e la risurrezione del Signore Gesù” che ci rende nuove creature.

L’annuncio “Cristo è risorto” – ha affermato il Papa – “è il centro della nostra fede e della nostra speranza”, che “continuamente evangelizza la Chiesa” che “a sua volta è inviata ad evangelizzare”. “Questa è la grandezza dell’amore di Gesù: dà la vita gratuitamente per farci santi, per rinnovarci, per perdonarci”.

Un cristiano, “pur rimanendo peccatore, perché tutti lo siamo, – ha precisato Francesco – non può più essere corrotto, la giustificazione di Gesù ci salva dalla corruzione, siamo peccatori ma non corrotti; non può più vivere con la morte nell’anima e neanche essere causa di morte”. Ma “ci sono i cristiani finti” – ha osservato – che continuano a vivere una vita corrotta: “questi cristiani finti finiranno male”.

Invece, grazie alla vita nuova che ci dona il Signore, “il prossimo, soprattutto il più piccolo e il più sofferente, diventa il volto concreto a cui donare l’amore che Gesù ha donato a noi. E il mondo – ha detto il Papa – diventa lo spazio della nostra nuova vita da risorti. Noi siamo risorti con Gesù” e grazie a Lui possiamo essere “strumenti di riscatto e di speranza, segni di vita e di risurrezione”.