Di Maio. Salvini si ostina con il centrodestra unito? Fa danno al Paese. Appello anche al PD

562

Agenpress –  “Voglio che sappiate che il M5s è al lavoro per un governo che dia risposte, chi si ostina a proporre un centrodestra unito propone una strada non percorribile e che può fare anche danno” al Paese.

Lo afferma Luigi Di Maio arrivando al Vinitaly e aggiungendo di avere fiducia nel Capo dello Stato.

“Noi non siamo fermi, lavoriamo per un contratto di governo sui temi, per capire gli obiettivi comuni tra il programma del M5S e quelli della Lega e del Pd. L’ipotesi di un governo del cambiamento la proponiamo anche al Pd, io voglio fare un appello al senso pratico a tutti, non ci si può fermare e bloccarsi sulle logiche politiche”, ha aggiunto sull’ipotesi di un mandato esplorativo alla presidente del Senato Elisabetta Casellati aggiunge: “questo lo decide il presidente”.

“Chiedete a chi è qui, dell’una e dell’altra parte, se vuole fare un governo del cambiamento, se vuole sottoscrivere un contratto con temi, tempi e procedure per gli italiani, per risolvere i loro problemi”.  E ai cronisti che lo incalzano dicendo perché non lo chieda lui a Salvini che è alla Fiera a pochi passi da lui, Di Maio risponde: “io già glielo ho chiesto”.

“Il voto regionale può avere un valore nazionale quando vanno al voto più regioni, di grandi dimensioni e quando il voto è temporalmente distante da un voto nazionale. Qui non c’è nessuno di questi 3 casi. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia, come anche quelli del Molise, non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali”.