Siria. Tajani. Inaccettabile uso armi chimiche. All’Italia serve un governo forte in tempi brevi

432

Agenpress –  “E’ inaccettabile l’ uso di armi chimiche, ma ora dobbiamo far lavorare le Nazioni Unite. Inoltre, visto che viene a parlarci anche del futuro dell’ Europa, di dire che in quel futuro c’ è anche la politica estera e la politica di difesa comune. In quell’ area serve un ruolo sempre più importante dell’ Europa che deve fare da ponte tra Stati Uniti e Federazione Russa, senza contare il peso che possiamo avere sulle potenze locali. Noi abbiamo tutto l’ interesse a ripristinare la pace”.

E’ quanto afferma in una intervista al Messaggero, il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani.

“L’Unione deve svolgere un ruolo da ponte tra Stati Uniti e Federazione russa. Serve recuperare rapidamente una strategia comune che permetta di riprendere lo spirito di Pratica di Mare quando Berlusconi mise ad uno stesso tavolo Putin e Bush. La stabilizzazione dell’ area per l’ Europa è importantissima, perché da lì arriva immigrazione e terrorismo, e lo è tanto più per l’ Italia”.

Il premier Paolo Gentiloni “con un governo in carica per gli affari correnti non poteva fare di più e non ha potuto esercitare un ruolo da protagonista. All’ Italia  serve al più presto un governo con una politica estera credibile per essere parte delle scelte europee e delle Nazioni Unite. L’ Europa portatrice di pace e mediatrice tra Stati Uniti e Russia, ha bisogno dell’ Italia”.

“Il picco maggiore della crisi siriana  l’ abbiamo avuto l’ altro giorno. Non credo all’ escalation, ma l’ esigenza di dare all’Italia un governo forte in tempi brevi e nella pienezza dei suoi poteri resta”.