Scilipoti Isgrò (FI): “Procura indaghi su eventuale abuso d’ufficio Sindaca Appendino”

692

Agenpress. “Censuriamo la decisione della sindaca di Torino Chiara Appendino di registrare, presso l’anagrafe cittadina, il figlio di due madri nato in Italia. Chiediamo alla procura, del capoluogo piemontese, di accertare l’eventuale presenza in tale scelta dei reati di abuso d’ufficio e di falsità materiale in atto pubblico, in quanto è impensabile che un pubblico ufficiale, come la prima cittadina di Torino, ignori le normative esistenti in materia.

L’unica forma di famiglia infatti, tutelata dall’articolo 29 della Costituzione e dalla sentenza 138/2010 della Corte Costituzionale, è  quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna”. Lo dichiara in una nota il presidente di Unione Cristiana ed esponente di Forza Italia, Scilipoti Isgrò.