Serracchiani (PD). Accordo con il M5S? Dubito della metamorfosi di Di Maio

660

Agenpress –  “È comprensibile che a Di Maio e compagnia faccia gioco che passi questa versione dei fatti, per accreditarsi come il partito che dà le carte, che fa e disfa alleanze a suo piacere. Ma le cose non stanno così. Abbiamo accolto una richiesta del Capo dello Stato, che ha incaricato il presidente della Camera di verificare se sussistono i presupposti non per fare un Governo  ma solo per cominciare a metterci a parlare”.

Lo afferma Debora Serracchiani, in una nota inviata agli iscritti al Pd sulle consultazioni per il Governo, ma “personalmente dubito che Di Maio abbia subito una tale metamorfosi”.

Per Serracchiani “tenuti i colloqui con il presidente Fico, sta al Pd verificare se i 5Stelle siano improvvisamente diventati interlocutori attendibili e responsabili, se il loro programma sia rimasto un coacervo di promesse irrealizzabili, se per loro sia davvero indifferente allearsi con la Lega o con il Pd o se hanno una linea politica compatibile con il centrosinistra”.